NOVITA' FISCALI
Super ammortamento dei beni dal costo unitario non superiore ad euro 516,46 – Ulteriori chiarimenti
Venerdì, 1 Dicembre , 2017
L'Agenzia delle Entrate dedica la risoluzione n. 145/E del 24 novembre 2017 al super ammortamento dei beni dal costo unitario non superiore a 516,46 euro. Nella richiesta di chiarimenti pervenuta all'Amministrazione finanziaria viene chiesto se, nell'ipotesi in cui i beni vengano ammortizzati in bilancio in più esercizi, sia corretto operare la deduzione extracontabile del 40% in un'unica soluzione oppure si debba obbligatoriamente far riferimento ai coefficienti di cui al dm 31 dicembre 1988 e, pertanto, si debba ripartire tale deduzione in funzione della percentuale di ammortamento ivi prevista. Con il super ammortamento l'imprenditore e il lavoratore autonomo hanno la possibilità di maggiorare il costo di acquisizione del 40% ai soli fini delle imposte sui redditi e in riferimento alla determinazione delle quote di ammortamento e dei canoni di leasing. La legge di Bilancio 2017 ha prorogato il super ammortamento agli investimenti effettuati entro il 31 dicembre 2017 o, in presenza di determinate condizioni, entro il 30 giugno 2018. L'Agenzia delle Entrate, con le circolari 23/E/2016 e 4/E/2017 hanno chiarito che per i beni strumentali nuovi il cui costo unitario non sia superiore a 516,46 euro, la maggiorazione del 40% non influisce su tale limite; pertanto, nell'ipotesi in cui il costo del bene, per effetto della maggiorazione, superi l'importo di 516,46 euro, la possibilità di deduzione integrale nell'esercizio non viene meno. A tal riguardo il documento di prassi amministrativa fornisce ulteriori precisazioni in merito all'ipotesi in cui il contribuente decida di ammortizzare i beni in questione in più esercizi. La scelta di dedurre le quote di ammortamento annuali porta a riconoscere la maggiore deduzione solo attraverso l'applicazione, di anno in anno, dei coefficienti previsti dal dm 31 dicembre 1988. La decisione di non dedurre l'intero costo del bene nell'esercizio di sostenimento impedisce di fruire integralmente, nello stesso esercizio, della corrispondente maggiorazione del 40%.
(Vedi risoluzione n. 145 del 2017)

NOVITA'
Elezioni del 18/12/2017 del comitato dei Delegati alla Cassa Nazionale Previdenza Ragionieri - Quadriennio 2017-2021
Lettera inviata dalla Vicepresidente dell'Ordine, Anna Bernabei, agli iscritti alla Cassa Raionieri
allegato
Elezioni CNPR
Regolamento
allegato
Elezioni CNPR
Modulistica
allegato
15 DICEMBRE 2017
18 DICEMBRE 2017
19 DICEMBRE 2017
20 DICEMBRE 2017
27 DICEMBRE 2017
cOrganismo per la composizione della crisi da sovraindebitamento elearning odcec MACERATA-CAMERINO
Istituzione della causale contributo FAST
Con la risoluzione n. 148/E del 6 dicembre 2017 l'Agenzia delle Entrate ha istituito la causale contributo ...continua

Operazioni ipotecarie connesse all'attività di riscossione coattiva da parte degli enti locali
Una società concessionaria per la riscossione delle entrate tributarie e non degli enti locali chiede se per ...continua

Istituzione dei codici tributo per i versamenti ai sensi dell'art. 36 bis del Dpr 600/1973
Con la risoluzione n. 150/E del 12 dicembre 2017 l'Agenzia delle Entrate ha istituito i codici tributo per il ...continua

Reddito di lavoro dipendente – Retribuzioni di risultato – Tassazione separata
Alcune amministrazioni hanno chiesto chiarimenti in merito alla corretta modalità di tassazione degli ...continua

Super ammortamento dei beni dal costo unitario non superiore ad euro 516,46 – Ulteriori chiarimenti
L'Agenzia delle Entrate dedica la risoluzione n. 145/E del 24 novembre 2017 al super ammortamento dei beni ...continua