NOVITA' FISCALI
Conferimento da parte di un soggetto non residente in Italia di un ramo dazienda appartenente alla sua stabile organizzazione in Italia a favore di un altro soggetto residente
Venerdì, 31 Agosto , 2018
Al conferimento di ramo dazienda applicabile il regime di neutralit fiscale previsto dal combinato disposto degli articoli 178, comma 1, lettera c), e 179, comma 2, del Tuir ma a specifiche condizioni. LAgenzia delle Entrate, con la risoluzione n. 63/E del 9 agosto 2018, ha fornito chiarimenti in merito al trattamento tributario da applicare al conferimento di un ramo dazienda intercorso tra una societ francese attiva nel campo assicurativo e la sua stabile organizzazione in Italia. Questultima svolgeva due attivit (qualificabili come rami dazienda) e intendeva conferire uno dei due rami a favore di una societ residente controllata dalla casa madre francese. Loperazione di conferimento prospettata prevede che la societ conferitaria (residente in Italia) aumenter il proprio capitale in misura pari al valore netto contabile del ramo dazienda conferito, mentre la corrispondente quota di partecipazione verr attribuita alla stabile organizzazione, senza essere trasferita o assegnata alla societ non residente. A conferimento avvenuto la stabile organizzazione iscriver nella sua contabilit una quota della partecipazione nella conferitaria italiana al valore corrispondente allaumento di capitale sociale conseguente al conferimento. La stabile organizzazione in Italia segnala che non ha intenzione di cedere a terzi o ad altre societ del gruppo, la partecipazione derivante dal conferimento n di trasferirla alla societ non residente dalla quale promana. Come anticipato lAgenzia delle Entrate dellavviso che al conferimento descritto sia applicabile il regime di neutralit fiscale previsto dal Tuir, ma limitatamente agli elementi patrimoniali della stabile effettivamente confluiti nella societ conferitaria, a patto che siano rispettate tutte le condizioni richieste dalla disciplina interna; in particolare, se la partecipazione nella conferitaria confluisce nella contabilit della stabile conferente da cui provengono gli asset conferiti. Qualora questo non avvenga o, successivamente al conferimento, le partecipazioni nella conferitaria siano trasferite o assegnate alla casa madre non residente, le partecipazioni si considereranno realizzate al valore normale.
(Vedi risoluzione n. 63 del 2018)

NOVITA'
DOCUMENTO commissione
QUESTIONI URGENTI:
Breve analisi delle principali criticità dei provvedimenti a carattere economico contenuti nel DL. 189/2016 e successivi provvedimenti
allegato
15 OTTOBRE 2018
16 OTTOBRE 2018
17 OTTOBRE 2018
20 OTTOBRE 2018
22 OTTOBRE 2018
25 OTTOBRE 2018
30 OTTOBRE 2018
31 OTTOBRE 2018
cOrganismo per la composizione della crisi da sovraindebitamento elearning odcec MACERATA-CAMERINO
Comunicazioni allAnagrafe tributaria da parte degli amministratori di condominio: casi di esonero
Gli amministratori di condominio sono tenuti a comunicare annualmente allAnagrafe tributaria lammontare dei ...continua

Comunicazione dei dati e delle fatture emesse
Un Comune gestisce direttamente il servizio idrico integrato e provvede, ogni tre mesi, ad emettere ...continua

Nuovi codici tributo per il versamento dellimposta ipotecaria, di sanzioni, interessi e spese di notifica sui decreti tavolari
Per consentire il versamento dellimposta ipotecaria sui decreti tavolari, a seguito di notifica degli avvisi ...continua

Istituzione delle causali tributo per la riscossione delle spese dovute allInps dalla controparte soccombente in giudizio
Con la risoluzione n. 70/E del 25 settembre 2018 lAgenzia delle Entrate ha istituito le causali contributo ...continua

Istituzione del codice ente OPM da utilizzare nel modello di versamento F23
LAgenzia delle Entrate, con la risoluzione n. 71/E del 25 settembre 2018, ha istituito il codice ente OPM ...continua