NOVITA' FISCALI
Fringe benefit uso promiscuo autovetture aziendali Art. 51, comma 4, lettera a) del Tuir approvato con Dpr n. 917/1986
Venerdì, 11 Settembre , 2020
LAgenzia delle Entrate, con la risoluzione n. 46/E del 14 agosto 2020, ha stabilito che la tassa legata allemissione di anidride carbonica sui veicoli aziendali concessi in uso promiscuo a dipendenti e amministratori trova applicazione solo per i veicoli immatricolati a partire dal 1luglio 2020. La legge di Bilancio 2020 ha sostituito la lettera a) del comma 4 dellarticolo 51 del Dpr 917/86 e ha modificato la percentuale di concorrenza al reddito di lavoro dipendente imponibile per i veicoli aziendali e i ciclomotori concessi in uso promiscuo con contratti stipulati dal 1luglio 2020, differenziandola in funzione dellemissione di CO2. Il nuovo regime di addebito prevede gradi di imponibilit inversamente proporzionali al livello di inquinamento della vettura concessa in uso promiscuo al lavoratore. Per i contratti gi in essere continua, invece, a trovare applicazione la vecchia normativa che prevede un fringe benefit nella misura fissa del 30%.
La nuova disposizione su fringe benefit per autoveicoli prevede che debbano concorrere a formare il reddito imponibile in misura pari a percentuali forfetarie basate sulle emissioni di CO2 del veicolo, da applicare al costo chilometrico, secondo le tabelle Aci, moltiplicato convenzionalmente per 15mila chilometri. Di fatto, il fringe benefit diventa fiscalmente pi conveniente al diminuire dellimpatto ambientale del veicolo prescelto.
Come anticipato, la nuova norma trova applicazione per le nuove immatricolazioni riguardanti i veicoli assegnati in uso promiscuo ai dipendenti con contratti stipulati a partire dal 1luglio 2020. Nel caso sottoposto da una societ, con un organico medio di circa 80 dipendenti molti dei quali assegnatari di veicoli in uso promiscuo, si chiede se la data del 1luglio debba riferirsi al giorno dellaccordo tra datore di lavoro e dipendente con scelta del veicolo da assegnare oppure alla data in cui il fornitore riceve lordine di acquisto o noleggio da parte dellazienda richiedente. Viene chiesto, inoltre, se limmatricolazione del mezzo debba avvenire necessariamente dopo la data di stipula del contratto oppure anche antecedentemente, purch dopo il 1gennaio 2020. In merito allassegnazione la risoluzione precisa che si debba far riferimento al momento della sottoscrizione dellatto di assegnazione da parte del datore di lavoro e del dipendente. Al perfezionamento giuridico dellassegnazione il calcolo del benefit secondo le nuove regole andr valutato anche alla luce del principio di cassa, che presiede la determinazione del reddito di lavoro dipendente. Affinch la nuova norma in esame trovi concreta applicazione necessario che lautoveicolo sia assegnato al dipendente a decorrere dal 1luglio 2020. Per i contratti stipulati entro il 30 giugno 2020 continua a sopravvivere la vecchia norma per tutta la durata degli stessi. Per quanto concerne la data di immatricolazione lAgenzia ha chiarito che questa andr ricondotta ai mezzi immatricolati dal 1luglio 2020, a nulla rilevando la data di entrata in vigore della legge di Bilancio 2020.
Infine, la risoluzione precisa che per il calcolo del fringe benefit in caso di assegnazione di un veicolo successiva al 1luglio 2020 ma immatricolato prima di tale data, non si potr fare riferimento ai criteri forfetari. In tal caso, non potendosi applicare n la disciplina previgente n la nuova si dovr operare un calcolo che consenta di valorizzare il benefit per la parte riferibile alluso privato scorporando quindi dal suo valore normale lutilizzo nellinteresse del datore di lavoro.
(Vedi risoluzione n. 46 del 2020)

21 Settembre 2020
25 Settembre 2020
28 Settembre 2020
30 Settembre 2020
cOrganismo per la composizione della crisi da sovraindebitamento elearning odcec MACERATA-CAMERINO
Codice tributo per lutilizzo in compensazione del credito dimposta per le commissioni addebitate per le transazioni effettuate con pagamenti elettronici
Gli esercenti attivit di impresa, arte o professioni hanno diritto ad un credito di imposta pari al 30% ...continua

Realizzazione di un cappotto termico in un condominio facolt dei condomini di scegliere quale detrazione applicare
I condomini che intendono realizzare un cappotto termico esterno sulle facciate del fabbricato possono optare ...continua

Istituzione del codice tributo per il versamento da parte dei lavoratori autonomi delle ritenute dacconto non operate dai sostituti dimposta ai sensi dellart. 19 del decreto Liquidit
LAgenzia delle Entrate, con la risoluzione n. 50/E del 7 settembre 2020, ha istituito il codice tributo ...continua

Trattamento fiscale ai fini Irpef delle prestazioni pensionistiche integrative in forma periodica riferite a fondi interni di previdenza
LAgenzia delle Entrate, con la risoluzione n. 51/E del 9 settembre 2020, risponde allistanza di interpello ...continua

Istituzione del codice tributo per lutilizzo in compensazione, tramite modello F24, del credito dimposta per la sanificazione e lacquisto dei Dpi
LAgenzia delle Entrate, con la risoluzione n. 52/E del 14 settembre 2020, ha istituito il codice tributo ...continua