NOVITA' FISCALI
Chiarimenti in ordine alla disciplina agevolativa in materia di trasformazione in crediti di imposta delle attivit per imposte anticipate relative a perdite fiscali ed eccedenze ACE a seguito di operazioni di aggregazione aziendale
Venerdì, 10 Settembre , 2021

LAgenzia delle Entrate, con la risoluzione n. 57/E del 7 settembre 2021, fornisce chiarimenti in merito alla disciplina agevolativa, contenuta nella legge di Bilancio 2021, che consente la trasformazione in credito dimposta di determinate attivit per imposte anticipate in caso di operazioni di aggregazione aziendale realizzate attraverso operazioni di fusione, scissione o conferimento dazienda tra soggetti indipendenti che vengano approvate o deliberate dallorgano amministrativo competente delle societ partecipanti ovvero del conferente, entro il 31 dicembre 2021.

La disciplina della trasformazione in credito dimposta di determinate DTA (deferred tax asset) ha lobiettivo di incentivare i processi di aggregazione tra imprese allo scopo di ridurre il differenziale di competitivit tra piccole e grandi imprese, che si presenta particolarmente rilevante in Italia rispetto agli altri Paesi.

Il documento di prassi amministrativa conferma che la stessa disciplina trova applicazione anche nelle ipotesi di operazioni di aggregazione che coinvolgano pi di due soggetti.

Il comma 234 della citata legge di Bilancio 2021 dispone, infatti, che, in caso di fusioni e scissioni, le DTA sono trasformabili in credito dimposta nel limite del 2% della somma delle attivit dei soggetti partecipanti senza considerare il soggetto che presenta le attivit di importo maggiore, ovvero al 2 per cento della somma delle attivit oggetto di conferimento. La disciplina, anche se riferita ad ununica operazione di aggregazione a cui partecipano pi di due soggetti, deve essere applicata anche nel caso di pi operazioni distinte, approvate o deliberate entro il 2021.

Il comma 240 stabilisce che la disciplina agevolativa pu trovare applicazione una sola volta per ciascun beneficiario o risultante, indipendentemente dal numero delle operazioni societarie realizzate. Di fatto, ogni soggetto pu usufruire una sola volta del meccanismo mentre non ci sono limiti al numero di operazioni realizzabili. Diversamente la norma avrebbe dovuto limitare espressamente la trasformazione ad una sola operazione.

Lintesa che mette daccordo il vincolo di applicazione dellagevolazione ad una sola volta per ogni soggetto e la possibilit di estendere il beneficio a pi operazioni, per lAgenzia, pu trovarsi nelle modalit di quantificazione dello stesso basato sugli attivi dei soggetti partecipanti che, conseguentemente, possono partecipare una sola volta alla quantificazione del beneficio.
In altre parole, indipendentemente dal numero delle operazioni realizzate e dai soggetti coinvolti, il beneficio deve essere calcolato considerando le operazioni come unaggregazione unitaria, in cui sono gli attivi dei partecipanti a dover concorrere una volta sola alla determinazione delle DTA trasformabili. In questottica, dice la risoluzione la disposizione in esame sarebbe volta ad evitare un effetto moltiplicativo del beneficio fiscale sullo stesso attivo richiedendo che, in caso di pi operazioni, lattivo dello stesso soggetto non possa concorrere pi volte ai fini della trasformazione di DTA .

La risoluzione riporta un esempio riguardante il caso di due soggetti, A e B e di un successivo conferimento dazienda da parte della societ risultante dalla fusione a un terzo conferitario, C. Ipotizzando che lattivo di A sia maggiore dellattivo di B, a sua volta maggiore di quello di C, si avrebbe una prima trasformazione di DTA fino al 2% dellattivo di B per effetto della fusione e poi una seconda trasformazione di DTA fino al 2% degli attivi conferiti (ovvero di A e B).
In questa situazione, la norma sarebbe formalmente rispettata e lattivo di B avrebbe concorso due volte alla trasformazione di DTA, producendo unincoerenza e una contraddittoriet del sistema.

In conclusione, la disciplina introdotta dalla legge di Bilancio applicabile anche nellipotesi di pi operazioni distinte approvate o deliberate nel 2021, a patto che ai fini della determinazione delle DTA trasformabili in ciascuna operazione, lo stesso attivo possa partecipare una sola volta. Quindi, se in unoperazione lattivo di un soggetto ha concorso a determinare lammontare di DTA trasformabili, lo stesso attivo non potr essere considerato in unoperazione successiva.


(Vedi risoluzione n. 57 del 2021)

NOVITA'
ELEZIONI DEL RINNOVO DEL CONSIGLIO E DEL COLLEGIO DEI REVISORI DELLODCEC DI MACERATA E CAMERINO
Ai sensi dell’art. 10 comma 4 si pubblica, in allegato, l’estratto di verbale con i provvedimenti adottati nei confronti delle liste pervenute nel corso della seduta di Consiglio del 16 settembre 2021
allegato
ELEZIONI DEL RINNOVO DEL CONSIGLIO E DEL COLLEGIO DEI REVISORI DELLODCEC DI MACERATA E CAMERINO
Ai sensi dell’art. 10 comma 3 del Regolamento Elettorale il Consiglio nella seduta del 16 settembre 2021 ha deliberato l’ammissione della Lista n.1
MOTTO: “ INSIEME COSTRUIAMO IL FUTURO
Candidato Presidente: LUCA MIRA
Candidati Consiglieri: 
1. ANNA BERNABEI
2. SIMONA CANZONETTA
3. CRISTIANO SOCCIONOVO
4. LIDIA LEBBORONI
5. MICHELA SOPRANZI
6. LUIGI MANCINELLI
7. MARCO PINCIAROLI
8. ALESSANDRO PIANTONI
9. ROBERTO D’ASCANIO
10. TOMMASO VALENTINI
11. ROMANA FILONI
12. PIERGIOVANNI NARDI
13. DANILA TESEI
14. LAMBERTO LUCARELLI
15. RAFFAELLA SANTINELLI

ELEZIONI DEL RINNOVO DEL CONSIGLIO E DEL COLLEGIO DEI REVISORI DI MACERATA E CAMERINO
Elezioni del Collegio dei revisori:
 Nel corso della seduta del 16 settembre 2021 il Consiglio  ha deliberato l’ammissione delle seguenti candidature a membro del Collegio dei Revisori
  1. Lamberti Eleonora;
  2. Torresi Marco;
  3. Salvucci Samuele;
  4. Nardi Roberto;
  5. Perugini Domenico;
  6. Grassetti Matteo;
  7. Sopranzi Lino;
  8. Tallei Roberto;
  9. Dignani Manuela;
  10. Pettinari Roberto;
  11. Belletti Roberta
  12. Eleuteri Giuseppe

ELEZIONI PER LA COSTITUZIONE E L'ELEZIONE DEL COMITATO PARI OPPORTUNITA' DELLODCEC DI MACERATA E CAMERINO
Ai sensi dell’art.8, comma 8 del Regolamento per la costituzione e l’elezione dei Comitati Pari Opportunità, il Consiglio nella seduta del 16 settembre 2021 ha deliberato l’ammissione delle le seguenti candidature
  1. Rommozzi Maria Sabina
  2. Parisi Presicce Chiarastella
  3. Grassetti Matteo
  4. Pilotti Valentina
  5. Patriarca Elisabetta
  6. Seghetta Tatiana
  7. Luciani Mauro
  8. Salvucci Giuseppe
  9. Pennente Diego

REGOLAMENTO PER LO SVOLGIMENTO DELLE ELEZIONI DEI CONSIGLI DEGLI ORDINI DEI DOTTORI COMMERCIALISTI E DEGLI ESPERTI CONTABILI E DEL COLLEGIO DEI REVISO
*************************
allegato
modello A_lista elezioni consiglio ordine_2021
************************
allegato
modello B_accettazione candidatura_2021
**************************
allegato
modello A1_candidatura revisori_2021
************************
allegato
AVVISO DI CONVOCAZIONE DELLASSEMBLEA ELETTORALE DEGLI ISCRITTI PER LELEZIONE DEL CONSIGLIO DELLORDINE DEI DOTTORI COMMERCIALISTI E DEGLI ESPERTI CONTABILI DI MACERATA E CAMERINO
*******************************
allegato
REGOLAMENTO PER LA COSTITUZIONE E LELEZIONE DEI COMITATI PARI OPPORTUNITA
**********************************
allegato
facsimile candidatura per elezione comitato pari opportunit
***********************************
allegato
AVVISO DI CONVOCAZIONE DELLASSEMBLEA ELETTORALE DEGLI ISCRITTI PER LELEZIONE DEL COMITATO PARI OPPORTUNITA DEL CONSIGLIO DELLORDINE DEI DOTTORI C
********************************************
allegato
18 ottobre 2021
20 ottobre 2021
25 ottobre 2021
cOrganismo per la composizione della crisi da sovraindebitamento elearning odcec MACERATA-CAMERINO
Accollo del debito dimposta altrui - attivazione del codice identificativo 80 da indicare nel mod. F24

LAgenzia delle Entrate, con la risoluzione n. 59/E del 6 ottobre 2021, istituisce il codice ...continua

Decreto legge Sostegni-bis - Agevolazioni fiscali per lacquisto della prima casa da parte di under 36

Il decreto legge Sostegni-bis, come modificato dalla legge di conversione n. 106 del 23 luglio 2021, ha ...continua

Esonero versamento dellIrap-Chiarimenti

LAgenzia delle Entrate, con la risoluzione n. 58/E del 29 settembre 2021, fornisce chiarimenti in merito ...continua

Stralcio dei debiti fino a 5 mila euro - Art. 4, commi da 4 a 9, del Decreto Sostegni

Premessa

LAgenzia delle Entrate, con la circolare n. 11/E del 22 settembre ...continua

Istituzione delle causali contributo per il versamento dei contributi di spettanza della Cassa Nazionale di Previdenza ed Assistenza Forense
Con una nota dello scorso 14 luglio la Cassa Forense ha richiesto listituzione di ulteriori causali ...continua