NOVITA' FISCALI
Trattamento fiscale ai fini Irpef delle somme a titolo di rimborso forfettario delle spese necessarie per l’espletamento dell’incarico di ‘Navigator’
Giovedì, 17 Novembre , 2022

I c.d. ‘navigator’, ossia coloro che svolgono attivitŕ di assistenza tecnica presso i Centri per l’impiego al fine di facilitare l’incontro tra beneficiari del reddito di cittadinanza e datori di lavoro, chiedono di conoscere il trattamento fiscale da riservare alle somme ricevute a titolo di rimborso forfettario delle spese sostenute per l’espletamento della predetta attivitŕ.

Oltre al compenso, per l’incarico di collaborazione č prevista la corresponsione di una somma, pari a 300 euro lordi mensili onnicomprensivi, a titolo di ‘rimborso forfettario’ delle spese necessarie per l’espletamento dell’incarico. Ci riferiamo alle spese di viaggio, vitto, alloggio ecc..

In relazione al ‘rimborso forfettario’ i navigator chiedono se lo stesso rientri tra le indennitŕ percepite per le trasferte di cui all’art. 51, comma 5, del Tuir.

In base al principio di onnicomprensivitŕ gli emolumenti in denaro e i valori corrispondenti ai beni, ai servizi ed alle opere offerti dal datore di lavoro, costituiscono redditi imponibili e, in quanto, tali concorrono alla determinazione del reddito di lavoro dipendente. Pertanto, anche i compensi derivanti dall’attivitŕ di collaborazione coordinata e continuativa (come quella dei navigator ) sono determinati in base al principio di onnicomprensivitŕ.

Ne deriva che tutte le somme corrisposte, anche a titolo di rimborso spese, al lavoratore in ragione del suo status di dipendente o assimilato costituiscono, per quest’ultimo, reddito di lavoro dipendente o assimilato.

Fanno eccezione alcune voci come le indennitŕ di trasferta erogate al lavoratore per prestazioni ‘fuori dalla sede di lavoro’ e i rimborsi di spese sostenute in occasione di dette trasferte.

L’incarico di collaborazione dei c.d. navigator ha ad oggetto ‘attivitŕ di assistenza tecnica alle Regioni per la valorizzazione delle politiche attive regionali e il rafforzamento del ruolo di regia dei Centri per l’impiego nella gestione dei beneficiari del reddito di cittadinanza’.

In base al contratto, il luogo di svolgimento della prestazione lavorativa dei navigator č costituito dall’intero territorio provinciale. Pertanto, gli spostamenti di questi ultimi all’interno della provincia di riferimento non presentano i requisiti per essere qualificati come trasferte, non configurandosi in dette ipotesi l’esecuzione di una prestazione al di fuori della sede naturale di lavoro.

Non ricorrono, pertanto, i presupposti per l’applicazione del trattamento fiscale delle indennitŕ di trasferta sulla somma forfettariamente corrisposta.


(Vedi risoluzione n. 67 del 2022)

NOVITA'
Pubblicazione griglia di rilevazione OIV
E' stata pubblicata nell'apposita area dell'amministrazione trasparente al seguente link la griglia di rilevazione adempimenti anno 2022
BILANCIO CONSUNTIVO ESERCIZIO FINANZIARIO 2021
Fascicolo Bilancio consuntivo esercizio finanziario 2021
allegato
Esito elezioni 21 – 22 febbraio 2022
**************
allegato
21 novembre 2022
25 novembre 2022
30 novembre 2022
cOrganismo per la composizione della crisi da sovraindebitamento elearning odcec MACERATA-CAMERINO
Istituzione del codice tributo per l’utilizzo in compensazione del credito d’imposta riconosciuto alle erogazioni liberali in denaro effettuate in favore delle fondazioni ITS Academy

L’Agenzia delle Entrate, con la risoluzione n. 68/E del 18 novembre 2022, ha istituito il codice tributo ...continua

Trattamento fiscale dei compensi conseguiti dall’agente sportivo

Alla luce della nuova disciplina riguardante la figura dell’agente sportivo, un’Associazione chiede di ...continua

Istituzione del codice tributo per l’utilizzo del credito d’imposta per la riqualificazione e il miglioramento delle strutture ricettive turistico-alberghiere, agrituristiche, termali e all’aria aperta

Il decreto legge n. 104/2020 (decreto ‘Agosto’) ha riconosciuto, a favore delle strutture ricettive ...continua

Istituzione del codice tributo per l’utilizzo del credito d’imposta per l’acquisto di gasolio per l’esercizio delle attivitŕ di trasporto

Il decreto legge n. 50 del 17 maggio scorso prevede che alle imprese aventi sede legale o stabile ...continua

Istituzione dei codici tributo per il versamento degli importi dovuti a titolo di accisa e di altre imposizioni indirette a seguito di attivitŕ di accertamento

L’Agenzia delle Entrate, con la risoluzione n. 66/E del 15 novembre 2022, ha istituito i codici tributo ...continua