RASSEGNA STAMPA FISCALE
Venerdì, 24 Gennaio , 2020
Da luglio in busta paga bonus fino a 600 euro
Mario Sensini - Corriere della Sera - pag. 29
Il Consiglio dei ministri ha dato il via libera al taglio del cuneo fiscale che scatter dal prossimo mese di luglio. Per questanno i fondi a disposizione ammontano a 3 miliardi di euro e saliranno a 5 nel 2021. Slittano invece al prossimo Cdm le nomine alla guida delle agenzie fiscali. Sembra comunque confermato il ritorno di Ernesto Maria Ruffini alla guida delle Entrate. I lavoratori dipendenti con un reddito annuo lordo fino a 26.600 euro avranno un trattamento integrativo dal taglio del cuneo di 100 euro al mese. Per i redditi tra 26.600 e 35mila euro il bonus scende gradualmente fino ad arrivare ad 80 euro al mese. Per la fascia tra 35 e 40mila euro il bonus di 80 euro al mese per i sei mesi del 2020 scende progressivamente fino ad azzerarsi del tutto a quota 40mila euro. La riduzione delle imposte riguarda 11,7 milioni di lavoratori interessati dal vecchio bonus Renzi (che da 80 sale a 100 euro al mese) pi altri 4,2milioni di lavoratori finora esclusi. (Ved. anche Il Sole 24 Ore: Taglio al cuneo solo 2020, rush finale in Cdm pag. 3)

Nei bilanci del terzo settore valorizzati anche i volontari
Gabriele Sepio - Il Sole 24 Ore - pag. 25
Il Consiglio nazionale ieri ha dato il via libera al decreto sugli schemi dei rendiconti degli enti del Terzo settore. I rilievi presentati dagli operatori del settore riguardano differenti aspetti: dalla necessit di inserire nel rendiconto gestionale le entrate figurative per limpiego di volontari, allopportunit di un maggior coordinamento con le disposizioni in uscita. Particolarmente attesa anche luscita dei principi contabili degli Ets. Gli schemi riguarderanno i bilanci 2021 e giocheranno un ruolo centrale nel delineare i profili gestionali, rendicontativi e fiscali degli enti a seguito della riforma. Proprio dal bilancio passeranno informazioni fondamentali sia per le dinamiche interne sia per gli stakeholders che potranno consultare i dati presso il Registro unico e avere uninformativa chiara sul perseguimento degli scopi solidaristici. Mentre gli enti di piccole dimensioni (con ricavi inferiori a 220mila euro) potranno predisporre un rendiconto per cassa, gli altri seguiranno il classico schema civilistico di bilancio.

Credit tax per le edicole esteso alle attivit miste e ai supermercati
Paolo Stella Monfredini - Il Sole 24 Ore - pag. 26
La legge di Bilancio per il 2020 amplia la platea dei beneficiari del tax credit edicole. Oltre alle edicole saranno interessate anche le rivendite di tabacchi, bar, librerie, carburanti e centri commerciali. Per il 2020 lagevolazione riconosciuta prioritariamente agli esercenti attivit commerciali che operano esclusivamente nel settore della vendita al dettaglio di giornali, riviste e periodici. Con la modifica contenuta nella manovra il credito di imposta stato esteso a molti esercizi promiscui finora esclusi. Il credito dimposta parametrato agli importi pagati a titolo di Imu, Tasi, Cosap e Tari in relazione ai locali dove si svolge lattivit di vendita di giornali e riviste nonch alle eventuali spese di locazione. Il credito dimposta, stabilito per ciascun esercente nella misura massima di 2mila euro in relazione a ciascun punto vendita al dettaglio di giornali, riviste e periodici, utilizzabile esclusivamente in compensazione mediante modello F24.

Bonus pubblicit, istanze da confermare entro venerd
Paolo Stella Monfredini - Il Sole 24 Ore - pag. 26
Chi ha prenotato i fondi del bonus pubblicit nel mese di ottobre 2019 deve inviare telematicamente, tramite la piattaforma delle Entrate, entro il 31 gennaio prossimo, la dichiarazione sostitutiva attestante gli investimenti realizzati nel corso del 2019. Allatto della presentazione della dichiarazione sostitutiva, la procedura informatica ripropone i dati della prenotazione presentata tra il 1 e il 31 ottobre 2019, con la possibilit di confermare o di modificare, solo in diminuzione, gli importi richiesti. Il bonus pubblicit consiste in un credito dimposta sugli investimenti pubblicitari incrementali, con un incremento minimo dell1% rispetto agli analoghi investimenti dellanno prima effettuati da imprese, lavoratori autonomi ed enti non commerciali sulla stampa e sulle emittenti radio e televisive a diffusione locale. Dal 2019 lagevolazione concessa nella misura del 75% del valore incrementale degli investimenti pubblicitari effettuati rispetto allanno precedente.

Milleproroghe, Isa corretti per i controlli sul 2018
Marco Mobili e Giovanni Parente - Il Sole 24 Ore - pag. 27
Con un emendamento al decreto Milleproroghe il Governo pronto ad accogliere le richieste di autonomi e professionisti che insistono affinch sia rinviata di un anno lapplicazione degli indici sintetici di affidabilit fiscale. Il correttivo stato messo a punto dal Mef e dallAgenzia delle Entrate. Per il via libera bisogner comunque attendere la prossima settimana. Per lanno dimposta 2018 (il primo di applicazione degli Isa) i controlli saranno soft. Inoltre gli esiti degli Isa per lanno dimposta 2018 dovranno essere utilizzati per lattivit di compliance con linvio delle lettere per consentire ai contribuenti in contraddittorio di poter illustrare le anomalie riscontrate. Il correttivo consentir allamministrazione finanziaria di acquisire ulteriori dati utili per migliorare la metodologia di controllo con le pagelle fiscali. Novit anche sul fronte della fatturazione elettronica e sui termini di versamento dellimposta di bollo sulle e-fatture.

Cciaa, societ inattiva senza tassa
Benito Fuoco e Nicola Fuoco - Italia Oggi - pag. 23
La Commissione tributaria regionale della Lombardia, nella sentenza n. 3634/2019, ha stabilito che liscrizione al registro delle impresa della Camera di commercio non dovuta dalle imprese inattive. Inoltre, la pretesa del pagamento da parte della Cciaa contrasta con la direttiva europea 335/69 che vieta limposizione di oneri a carico dellazienda inattiva senza che via sia la relativa controprestazione.

La notifica in Italia valida
Antonino Sacca - Italia Oggi - pag. 24
Con la sentenza n. 6474 dello scorso 20 novembre la Ctr del Lazio ha statuito che pienamente legittima la notifica di un atto presso la sede amministrativa effettiva in Italia di una societ esterovestita. Nel caso analizzato una societ, avente sede legale in Lussemburgo, aveva ricevuto un avviso di intimazione di pagamento da parte dellAgenzia delle Entrate-riscossione presso la sede amministrativa effettiva in Italia. Tale sede era stata individuata dalle Entrate a seguito di un avviso di accertamento concernente la contestazione di esterovestizione della societ.

Crediti dimposta, quote diverse
Roberto Lenzi - Italia Oggi - pag. 25
Tra i temi al centro del videoforum 2020 di Italia Oggi- Consulenti del lavoro si parlato del credito dimposta sugli investimenti che viene erogato in 5 quote annuali di pari importo. Le quote si riducono a tre, invece, per gli investimenti in materia di ricerca, sviluppo e innovazione che sono utilizzabili esclusivamente in compensazione a decorrere dal periodo dimposta successivo a quello di maturazione, subordinatamente allavvenuto adempimento degli obblighi di certificazione delle spese sostenute. Per quanto concerne gli investimenti in beni strumentali materiali e immateriali ricompresi negli allegati A e B alla legge di bilancio 2017, sono utilizzabili a decorrere dallanno successivo a quello dellavvenuta interconnessione di tali beni al sistema aziendale di gestione della produzione o alla rete di fornitura. Se entro il 31 dicembre del secondo anno successivo a quello di effettuazione dellinvestimento i beni agevolati sono ceduti a titolo oneroso o sono destinati a strutture produttive ubicate allestero, il credito dimposta ridotto del relativo costo.

Forfetari, i paletti dal 2020
Giuliano Mandolesi - Italia Oggi - pag. 27
Forfetari. Le nuove cause ostative reintrodotte dalla manovra 2020 sono in vigore dallo scorso 1gennaio. Lo ha chiarito il sottosegretario allEconomia, Maria Cecilia Guerra, ieri, durante il convegno sulle novit fiscali organizzato dallAssociazione nazionale commercialisti (Anc) a Roma. In tempi brevi verr emanato un chiarimento ufficiale. Le cause ostative sono: il limite massimo a 20mila euro di spese sostenibili per la forza lavoro e lesclusione dal regime a forfait per i contribuenti che nellanno precedente a quello di applicazione del regime di favore hanno percepito redditi di lavoro dipendente e redditi assimilati eccedenti limporto di 30mila euro. Per il sottosegretario allEconomia non possibile appellarsi al comma 2 dellart. 3 dello Statuto dei Diritti del Contribuente perch non si tratta dellintroduzione di un nuovo adempimento fiscale.

Studi di settore stoppati dallassenteismo monstre
Debora Alberici - Italia Oggi - pag. 28
Se in azienda c molto assenteismo gli studi di settore non possono essere applicati. Il fisco dovrebbe spiegare perch non accetta le giustificazioni sul calo di redditivit. E quanto affermato dalla Corte di cassazione che, con lordinanza n. 1495 di ieri, ha accolto il ricorso di una piccola societ. Lazienda, di medie dimensioni, aveva giustificato lo scostamento del fatturato rispetto agli standard delle entrate spiegando che uno dei manager si era assentato per una grave patologia cardiaca e aveva anche documentato 136 giorni di assenze degli operai. Lufficio aveva comunque emesso latto impositivo in barba alle giustificazioni dellimprenditore. Da qui limpugnazione, senza successo, davanti alle Commissioni tributarie provinciali e regionali. Ma la Suprema corte ha ribaltato il verdetto.

LIva? Nel paese del fornitore
Franco Ricca - Italia Oggi - pag. 29
Al Consiglio dei ministri di ieri sera arrivato lo schema di decreto delegato che attua la legge europea 2018. Parliamo della tassazione Iva dei servizi elettronici, di telecomunicazione e di tele radiodiffusione b2c che prevedono la possibilit per i fornitori, entro la soglia massima di 10mila euro annui, di addebitare limposta del proprio paese, anzich quella del paese in cui sono stabiliti i consumatori. Secondo la direttiva Ue 2017/2455 avrebbero dovuto essere recepite entro il 31 dicembre 2018 in modo da trovare applicazione dal 1gennaio 2019, ma in Italia lo saranno solo dopo la pubblicazione del decreto legislativo nella GU. Infatti, sebbene le norme della direttiva siano precise e non prevedano obblighi, ma semplificazioni, per i soggetti passivi, sicch poteva sostenersi avessero efficacia diretta, nessuna indicazione in tal senso arrivata dallamministrazione finanziaria; n il modello Iva 2020 contiene lo spazio per comunicare lopzione contemplata dalle norme stesse.

Rimanenze, vanno dettagliate
Benito Fuoco e Nicola Fuoco - Italia Oggi - pag. 30
Il contribuente tenuto a collaborare con lufficio finanziario e a produrre la documentazione necessaria per dettagliare le rimanenze. In caso contrario legittimo laccertamento induttivo basato sulle percentuali di ricarico. E quanto si legge nella sentenza n. 32212/2019 emessa dalla Corte di cassazione e depositata lo scorso 10 dicembre. Il caso analizzato dai giudici del Palazzaccio riguardava un avviso di accertamento delle Entrate di Roma che avevano accertato un maggior reddito ai fini Irap e Iva per lanno dimposta 2003 a una Snc esercente lattivit di bar, imputando pro quota ai soci il maggior utile. I giudici tributari dappello, riformando la decisione dei colleghi di primo grado, avevano stabilito che, la mancata esibizione in contraddittorio del dettaglio delle giacenze di magazzino, aveva legittimato laccertamento analitico induttivo.

NOVITA'
COMUNICATO STAMPA
***************
NON È COMMERCIALISTA COLUI CHE NON È ISCRITTO ALL’ALBO DEI DOTTORI COMMERCIALISTI ED ESPERTI CONTABILI
allegato
20 gennaio 2020
27 gennaio 2020
30 gennaio 2020
31 gennaio 2020
cOrganismo per la composizione della crisi da sovraindebitamento elearning odcec MACERATA-CAMERINO
Istituzione del codice tributo per lutilizzo in compensazione del credito dimposta spettante in relazione agli sconti praticati dai rivenditori in favore degli utenti finali per acquisto di apparecchi TV
Per consentire lutilizzo in compensazione, tramite modello F24, del credito dimposta spettante per ...continua

Istituzione del codice tributo per il versamento delle tasse scolastiche
Con la risoluzione n. 106/E del 17 dicembre 2019 lAgenzia delle Entrate ha istituito i codici tributo per il ...continua

Istituzione del codice tributo per lutilizzo del credito dimposta a favore degli esercenti attivit commerciali che operano nel settore della vendita a dettaglio di giornali, riviste e periodici. TAX CREDIT EDICOLE
LAgenzia delle Entrate, con la risoluzione n. 107/E del 18 dicembre 2019, ha istituito il codice tributo per ...continua

Ritenute e compensazioni in appalti e subappalti Chiarimenti
Con la risoluzione n. 108/E del 23 dicembre 2019 lAgenzia delle Entrate fornisce chiarimenti in merito alle ...continua

Friuli Venezia Giulia Istituzione dei codici tributo per lutilizzo in compensazione dei crediti dimposte per il miglioramento della competitivit delle imprese
LAgenzia delle Entrate, con la risoluzione n. 97/E del 28 novembre 2019, ha istituito i codici tributo per ...continua