RASSEGNA STAMPA FISCALE
Approfondimenti - Aumentano le sanzioni per societ, ditte individuali e professionisti privi di Pec
Redazione Metaping - Redazione Metaping - pag. 1
Larticolo 37 del decreto Semplificazioni (Dl 16 luglio 2020 n. 76), convertito in legge lo scorso 10 settembre, dispone lobbligo per i professionisti di comunicare ai rispettivi Ordini professionali o collegi il proprio domicilio digitale e di farlo entro il 1ottobre 2020.
Ladempimento investe anche le imprese gi costituite in forma societaria che, se prive, sono tenute ad iscrivere al registro imprese il domicilio digitale, valido ed attivo. Parliamo, per chiarezza, dellindirizzo di posta elettronica certificata (Pec), ma in senso pi ampio perch nel concetto di domicilio digitale, oltre alla Pec, sono compresi i servizi elettronici recapito certificato qualificato (Sercq) i quali ultimi attendono la normativa tecnica di attuazione a livello comunitario.

Le misure contenute nel presente decreto hanno lo scopo di semplificare e favorire le comunicazioni telematiche tra imprese, professionisti e pubbliche amministrazioni rafforzando lutilizzo della Pec come strumento principale di comunicazione per determinate procedure amministrative e incrementando le sanzioni in caso di inottemperanza.

I dati dicono, infatti, che nonostante lobbligo di inscrivere nel registro delle imprese un indirizzo Pec sia stato introdotto nel 2008 per le societ e nel 2012 per le imprese individuali, ad oggi circa 1,7 milioni di imprese non dotato di un indirizzo Pec regolarmente iscritto, valido ed attivo. La novit che ora viene prevista una sanzione amministrativa che prender il posto della sospensione, del tutto inefficace.
Entro il 1ottobre, dunque, le societ prive di un indirizzo attivo dovranno mettersi in regola perch in caso contrario saranno soggette alla sanzione prevista dallarticolo 2630 del Codice civile in misura raddoppiata. Per le ditte individuali, invece, la sanzione ex articolo 2194 del Codice civile triplicata. Gli importi delle sanzioni, per ciascun soggetto obbligato, vanno da un minimo di 206 a un massimo di 2.064 euro per le societ (412 euro se pagate in forma ridotta entro 90 giorni) e da un minimo di 30 euro a un massimo di 1.548 euro per le imprese individuali (60 euro se pagate in forma ridotta entro 90 giorni).

Il decreto prevede sanzioni anche nei casi di domini digitali inattivi che si hanno, ad esempio, quando non stato rinnovato il servizio con il gestore. Il consiglio quello di sanare il prima possibile leventuale mancanza. Il Conservatore dellufficio del registro delle imprese che rileva, anche a seguito di segnalazione, un domicilio digitale inattivo, chiede alla societ di provvedere allindicazione di un nuovo domicilio digitale entro il termine di 30 giorni. Decorso tale periodo senza che vi sia stata opposizione da parte della stessa societ, scatta il regime sanzionatorio e il Conservatore procede con propria determina alla cancellazione dellindirizzo dal registro delle imprese avviando la procedura che prevede lassegnazione dufficio di un nuovo e diverso domicilio digitale che sar reso disponibile tramite il Cassetto digitale dellimprenditore, ma per la sola ricezione dei documenti. Sullimpresa che ometter di accedere al domicilio digitale graver il rischio di vedersi comunque notificati atti e documenti provenienti da pubbliche amministrazioni e da privati.
Contro il provvedimento del Conservatore ammesso reclamo al giudice del registro di cui allarticolo 2189 c.c..

Il professionista che non comunica il proprio domicilio digitale allalbo o elenco di appartenenza obbligatoriamente soggetto a diffida ad adempiere, entro 30 giorni, da parte dello stesso Collegio o Ordine. In caso di mancata ottemperanza alla diffida, il Collegio o Ordine commina la sanzione della sospensione dal relativo albo o elenco fino allavvenuta comunicazione. Lomessa pubblicazione dellelenco riservato, il rifiuto reiterato di comunicare alle pubbliche amministrazioni i dati previsti ovvero la reiterata inadempienza dellobbligo di comunicare al RegInde ed al portale Ini-pec lelenco dei domicili digitali ed il loro aggiornamento costituiscono motivo di scioglimento e di commissariamento del collegio o dellordine inadempiente.

21 Settembre 2020
25 Settembre 2020
28 Settembre 2020
30 Settembre 2020
cOrganismo per la composizione della crisi da sovraindebitamento elearning odcec MACERATA-CAMERINO
Codice tributo per lutilizzo in compensazione del credito dimposta per le commissioni addebitate per le transazioni effettuate con pagamenti elettronici
Gli esercenti attivit di impresa, arte o professioni hanno diritto ad un credito di imposta pari al 30% ...continua

Realizzazione di un cappotto termico in un condominio facolt dei condomini di scegliere quale detrazione applicare
I condomini che intendono realizzare un cappotto termico esterno sulle facciate del fabbricato possono optare ...continua

Istituzione del codice tributo per il versamento da parte dei lavoratori autonomi delle ritenute dacconto non operate dai sostituti dimposta ai sensi dellart. 19 del decreto Liquidit
LAgenzia delle Entrate, con la risoluzione n. 50/E del 7 settembre 2020, ha istituito il codice tributo ...continua

Trattamento fiscale ai fini Irpef delle prestazioni pensionistiche integrative in forma periodica riferite a fondi interni di previdenza
LAgenzia delle Entrate, con la risoluzione n. 51/E del 9 settembre 2020, risponde allistanza di interpello ...continua

Istituzione del codice tributo per lutilizzo in compensazione, tramite modello F24, del credito dimposta per la sanificazione e lacquisto dei Dpi
LAgenzia delle Entrate, con la risoluzione n. 52/E del 14 settembre 2020, ha istituito il codice tributo ...continua